Back to series

XXVI Domenica del Tempo Ordinario
Vangelo secondo Matteo (21,28-32)

Omelia dell’1 ottobre 2017 di padre Giacomo Ribaudo